Curiosità su Catania
1974 0

Alla scoperta di via Crociferi, la macabra leggenda del Cavallo senza testa

Tra le leggende che popolano la città di Catania, ve ne è una un po’ macabra, volutamente diffusa con questo spirito, che oggi vogliamo riportare alla vostra memoria: La leggenda del cavallo senza testa.

Siamo nella Catania del 1700, in una bellissima via Crociferi, allora sede di incontri segreti, intrighi, sotterfugi amorosi e malefatte che vedevano protagonisti i nobili del tempo. Attività che, proprio perché losche, dovevano mantenere il carattere di segretezza.

Fu così che si iniziò a spargere la voce che un cavallo senza testa si aggirasse in quella strada dal tramonto all’alba. Un escamotage per allontanare eventuali curiosi e poter continuare ad agire al riparo da occhi indiscreti.

La curiosità portò un giovane catanese a fare una scommessa con i propri amici: a mezzanotte sarebbe andato in via Crociferi e, munito di scala, avrebbe piantato un grosso chiodo sotto l’Arco delle monache Benedettine. Così fece ma, dopo aver piantato il chiodo, non si accorse che un pezzo del suo mantello era rimasto intrappolato nello stesso. Quando si voltò per andar via si sentì dunque come trattenuto e, credendo che a farlo fosse proprio il famoso cavallo, morì sul colpo per la paura! Da allora e per molto tempo la leggenda vuole che nessuno passò più da quella via durante la notte.

Il rumore degli zoccoli del cavallo sul basolato si dice si possa sentire ancora oggi. E voi, curiosi lettori, passerete mai più da via Crociferi di notte?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *